Libri su Londra : cosa leggere per innamorarsi della capitale inglese


I migliori libri su Londra


Hyde Park, London Eye e Buckingham Palace, certo. Ma se prima di un viaggio volete saperne di più, le guide turistiche non vi basteranno. Ecco quindi 7 libri su Londra, indispensabili prima di partire, irrinunciabili dopo essere tornati a casa.


Se siete già stati nella capitale inglese, ve ne sarete già innamorati. Altrimenti, vi basterà leggere questi 7 libri su Londra per perdere del tutto la testa. Perché ciò che colpisce di questa città non è tanto il valore artistico dei suoi monumenti, l'immensità delle sue piazze, lo sfavillio delle luci o l'imponenza dei suoi ponti. Certo tutto questo non mancherà di imprimersi in modo indelebile nella vostra memoria, ma ciò che vi rimarrà nel cuore è il suo mood.


L'atmosfera di Londra è viva e restituisce in sul colpo tutte le epoche che ha attraversato. L'oscurità dell'epoca medioevale, l'integrità morale dell'era vittoriana, l'anticonformismo degli hippy degli anni 70, il nichilismo del periodo punk e dark, ogni momento di questo città si è fuso nella sua architettura e ha fatto da motore al suo sviluppo. E si vede, si sente, si respira.


E se proprio non potete farci un salto, leggete uno di questi libri su Londra: potrete immergervi nelle sue atmosfere e riviverne tanto i fasti, quanto la complessità della sua cultura. E se invece ci siete già stati, leggeteli lo stesso: perché di Londra non se ne ha mai abbastanza.


Fra romanzi, saggi e guide, ecco 7 libri su Londra per conoscerla, capirla ed amarla.

Libri recensiti in questo articolo:

1. London, di Edward Rutherfurd

2. I segreti di Londra di Corrado Augias

3. Piccola Grande, Isola di Bill Bryson

4. l'inglese, di Beppe Severgnini

5. Il budda delle periferie di Hanif Kureishi

6. Alta fedeltà, di Nick Hornby

7. Londra. Una biografia di Peter Aycroid


1. London, di Edward Rutherfurd

Lo scrittore inglese ci ha abituati ai suoi tomi da mille pagine, quindi non stupitevi se anche questo romanzo le supera in scioltezza. Ma d'altronde, il tema meritava tante parole. Sì, perché la protagonista indiscussa del libro è la città da Londra, seguita passo passo nella sua evoluzione sociale e architettonica, a partire da quando si chiamava Londinium ed era il capoluogo della Britannia Romana.

Per compiere questo viaggio nel tempo, Rutherford si affida al suo personale e rodatissimo stile, che vede la narrazione snodarsi lungo le esistenze dei protagonisti, che di generazione in generazione, offrono lo spunto per raccontare la storia e l'espansione di una grande città.

Il romanzo è francamente impegnativo, ma la capacità dello scrittore di dosare con sapienza verità e finzione lo rende un libro su Londra capace di restituire il sapore più autentico della città.


2. I segreti di Londra di Corrado Augias

Il sottotitolo di questa guida è “Storie, luoghi e personaggi di una capitale” e non è stato messo a caso. Il libro, infatti, oltre a portarvi a spasso per il luoghi più rappresentativi e autentici della città, offre un taglio decisamente accattivante. Che ne direste di seguire Dr. Keckill, alias Mr. Hyde, nelle sue macabre avventure o approfondire la travagliata storia d'amore di Lady Diana e Dodi Al Fayed?

Già, perché Augias con la scusa di farvi da tour guide nella capitale inglese, coglie al volo l'opportunità di raccontarvi vita, emozioni e pillole di storia dei personaggi che, nel bene e nel male, hanno contribuito ad ammantare Londra di fascino e interesse.

Lo stile è asciutto, quasi giornalistico, ma non per questo meno emozionante, soprattutto per voi che, per capire una città, pretendete giustamente di conoscerne il passato.



3. Piccola Grande, Isola di Bill Bryson

Anche se non é un libro su Londra, questo volume di Bill Bryson é molto utile per capire il Regno Unito ed i suoi particolarei abitanti. Con il suo stile ironico e irriverente, lo scrittore torna a scrivere dell'affascinante Albione, dopo ben vent'anni dal suo arrivo in Gran Bretagna, descritto nella sua precedente opera “Notizie da un'isoletta”. Questa volta la affronta da vero viaggiatore, seguendo un itinerario che dalle coste della Manica sale in linea retta fino all'estremo nord, conosciuto come la Bryson Line.

Ovviamente non si limita a tirare dritto per il nord, ma coglie ogni occasione per fare brevi deviazioni, che lo portano a visitare mete turistiche in decadenza, pascoli incontaminati, laghi e piccoli centri abitati, apparentemente insignificanti, ma ricchi di un'umanità mai banale.

Una lettura decisamente gradevole, resa ancora più divertente dal racconto di aneddoti personali, narrati con il suo inconfondibile humor, insolito in uno scrittore che non è inglese, ma statunitense.


4. l'inglese, di Beppe Severgnini

Da un editorialista del Corriere della sera e del Financial Times non ve lo aspettereste, ma Severgnini dimostra, invece, di essere dotato di un'ironia e una simpatia fuori dal comune. A cominciare dal sottotitolo, con cui spiega che il libro vuole essere una serie di “Lezioni semiserie” sulla lingua inglese, rendendo questo libro una via di mezzo fra un testo sull'idioma della Gran Bretagna e un gioco, nel quale sarete invitati a cimentarvi con indovinelli e cacce all'errore.

Non certo un libro per imparare l'inglese, ma un buon testo per stimolare la voglia di apprenderlo o per approfondirne la conoscenza, con curiosità etimologiche e utilizzi poco conosciuti di parole apparentemente dal significato univoco.


5. Il budda delle periferie di Hanif Kureishi

Se avete visto il film “My beautiful laundrette”, riconoscerete fin dalle prima righe l'umorismo, a tratti sarcastico, che sottolinea i dialoghi dei protagonisti. Già, perché lo sceneggiatore di quel lungometraggio è proprio Hanif Kureishi, autore di questo libro su Londra. Una Londra che lo scrittore conosce bene per esserci nato e vissuto, ma soprattutto per averci dovuto fare i conti.

Kureishi, infatti, come il protagonista del romanzo, è figlio di immigrati e in quanto tale subisce sulla propria pelle il velato razzismo degli inglesi, la crisi economica degli anni Settanta e la difficoltà di sentirsi inglese, pur non essendolo del tutto. Un libro che racconta delle difficoltà dei figli di immigrati, che si sentono inglesi perché qui sono nati e vissuti, ma che non riescono ad esserlo fino in fondo senza entrare in conflitto con la cultura dei genitori, che in questo caso è ben rappresentata dal fondamentalismo anacronistico del padre del protagonista,.

Ma al di là degli argomenti, seri e impegnativi, in realtà il romanzo scorre via in modo del tutto piacevole e divertente. E fra tutti i libri su Londra, è quello che più vi permetterà di conoscere un diverso punto di vista sulla città: più distaccato, più critico, ma forse anche per questo più realistico.


6. Alta fedeltà, di Nick Hornby

Vi sarebbe piaciuto girovagare per la capitale inglese degli anni Novanta e affondare nel suo mood, underground e informale? Con questo libro su Londra potrete farlo! Pubblicato nel 1995, questo romanzo narra la storia di un trentenne, padrone di un negozio di dischi e fidanzato fallito. Detta così non suona benissimo, ma fidatevi, il libro è davvero divertente!

E fra il ricordo di una fidanzata che lo ha mollato, la compagnia dei due amici che lavorano per lui e le digressioni più o meno serie sugli argomenti più disparati, sullo sfondo appare una Londra che sembra fatta a misura per questo tipo di trentenni, che in fondo in fondo non hanno tutta questa voglia di crescere.

A loro sembra bastare vivacchiare, lavorare in un negozio sull'orlo del fallimento, lanciarsi in avventure sentimentali dall'esito fallimentare e fare classifiche. Sì avete capito bene, questi 3 Peter Pan adorano fare classifiche sulle cose più improbabili: le 5 più memorabili fregature di tutti i tempi, i 5 mestieri che gli piacerebbe fare, le 5 canzoni migliori della Motown.

Ma alla fine, sebbene il protagonista abbia il physique du rôle dell'antieroe, finirete per affezionarvici. E poi lo stile di Hornby è divertentissimo e fra una gag e una battuta ci metterete pochissimo a divorare questo romanzo!


7. Londra. Una biografia di Peter Aycroid

L'autore è ben conosciuto per le sue monumentali biografie e anche questa volta non si smentisce, sebbene il protagonista non sia una persona, ma una città. La città di cui parla Aycroid non è strade e palazzi, ma per dirla con le sue parole “è un animale in costante mutazione”. E proprio considerandola un essere vivente, la racconta a partire dalla sua nascita, seguendola nella sua crescita ed evoluzione, che non può che essere anche culturale.

Il libro spazia da accurate ricostruzioni a passi più propriamente narrativi, in cui lo scrittore si lascia andare e racconta di aneddoti mai sentiti o portandovi a scoprire luoghi insoliti e davvero sconosciuti, anche agli amanti più appassionati di questa città tentacolare.

Un viaggio a tutto tondo nella storia di Londra, per capirla meglio e conoscerla di più.

La capitale inglese è tutto questo: luoghi, personaggi, storia e mood.


E con questi libri su Londra imparerete ad innamorarvene perdutamente. Se invece il vostro interesse si allarga a tutta l'Inghilterra, date un'occhiata a questo articolo sui migliori libri da leggere prima di un viaggio in Inghilterra.


Buon viaggio, e buona lettura!




304 visualizzazioni0 commenti

Categorie