New York e la street photography di Ernst Haas


Ernst Haas New York street

New York è senza dubbio una delle città più iconiche al mondo, ed anche per questo motivo una delle capitali mondiali della fotografia. Non solo le sue strade sono fra le più fotografate in assoluto, ma storicamente proprio a New York si concentrata una grande fetta dei fotografi di più alto profilo.


La vita pulsante ed i ritmi frenetici di New York si prestano particolarmente alla street photography, e molti dei migliori esponenti di questo genere a New York hanno scattato immagini che hanno fatto la storia della fotografia.


Fra questi, uno dei primi a dedicarsi alla street photography a colori fu Ernst Haas. Nato a Vienna nel 1921, Ernst Haas cresce studiando medicina e, come molti fotografi del ‘900, con l’aspirazione di diventare un pittore. La strada in campo medico gli viene sbarrata a causa delle origini ebraiche, e lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale interrompe ogni progetto artistico.


Finita la guerra, inizia a dedicarsi alla fotografia focalizzandosi sugli effetti della conflitto ed in particolare ritraendo i prigionieri di guerra. La qualità del suo lavoro non passa inosservata, e dopo aver rifiutato un offerta di lavoro dalla rivista Life, nel 1949 accetta l’invito a entrarare nell’appena nata Agenzia Magnum di Cartier-Bresson e Robert Capa, dove già lavorava anche il suo amico Werner Bishof.


Nel 1951 si trasferisce a New York, lasciandosi alle spalle un Paese distrutto dalla guerra. Questo cambio di vita si riflette nella sua arte fotografica, nella quale si sposta dal bianco e nero all'uso del colore. Racconta Ernst Haas che tutti i suoi ricordi legati alla guerra erano in bianco e nero, e che il passaggio alla fotografia a colori voleva riecheggiare un passaggio ad una nuova fase della vita, piena di speranza e vitalità.


Haas diviene un pioniere della fotografia a colori, in una fase in cui tutti i fotografi professionisti si dedicavano al bianco e nero, ancora universalmente considerato l’espressione più alta della fotografia.


La street photography di Ernst Haas riesce magistralmente a colmare il divario fra fotogiornalismo e fotografia come mezzo creativo: l’uso del colore, del movimento e della messa a fuoco, erano il miglior modo per catturare New York, una città traboccante di energia e umanità.

L'incredibile selezione di foto di questo post è tratta da Ernst Haas: New York in Color, 1952-1962, un libro pubblicato nel 2020 da Prestel Publishing. Il libro include le sue classiche fotografie a colori di New York City degli anni '50 e '60


Al culmine della sua cretivitá, Ernst Haas ha realizzato queste bellissime immagini che dimostrano il suo straordinario uso della pellicola Kodachrome e della stampa a colori. La profondità e la ricchezza del colore in queste fotografie non hanno eguali e trasudano lirismo e teatralitá.


Puoi ordinare Ernst Haas: New York in Color, 1952-1962 su Amazon e visitare ernst-haas.com per saperne di più sull'artista.



New York Street photography Ernst Haas



Street photography a colori








202 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti