I migliori libri su Roma


Libri su Roma

Immortale, bellissima, palcoscenico di sordide vicende pubbliche e struggenti vicissitudini private. Che potrete ritrovare in questa manciata di libri su Roma, nati dalla fantasia e dalle ricerche storiche di autori che questa città, in qualche modo, hanno amato moltissimo.

 

Indice dei contentui trattati nell'articolo :


- I migliori libri di storia romana


- Storia di Roma - Indro Montanelli

- Impero - di Alberto Angela

- La vita quotidiana a Roma all’apogeo dell’impero - di Jérôme Carcopino


- I migliori romanzi storici ambientati a Roma


- Memorie di Adriano - di Marguerite Yourcenar

- Le idi di marzo - di Massimo Valerio Manfredi

- Donne ai confini dell’impero - di Alberto Costantini

- Imperium - di Robert Harris


- I migliori romanzi ambientati nella Roma contemporanea


- Che la festa cominci - di Niccolò Ammaniti

- Suburra - di Giancarlo de Cataldo e Carlo Bonini

- Ragazzi di vita - di Pier Paolo Pasolini

- Romanzo Criminale - Giancearlo De Cataldo

- La Storia - di Elsa Morante


- Le migliori guide su Roma


- I segreti di Roma - di Corrado Augias

- 101 cose da fare a Roma almeno una volta nella vita - di Ilaria Beltramme

- Lonely Planet Roma


 

Ventisette secoli di storia, cultura e arte, ma anche di lotte di potere, violenza e sopraffazione. Tutto questo, e molto di più, è la città eterna, raccontata in centinaia di Libri su Roma, che da punti di vista differenti tentano di restituirne l’immagine.


Un’immagine sempre differente, perché Roma è la capitale dell’Impero Romano, ma anche quella di loschi traffici e intrighi di potere. È la città delle periferie disagiate e di un centro storico perennemente in bilico fra storia e modernità.


Una Roma che si offre allo sguardo attento di una miriade di scrittori che, a vario titolo, l’hanno scelta come palcoscenico dove muovere personaggi ricchi di spessore e fascino.


Fra romanzi storici e di finzione, i libri su Roma sono centinaia. Per voi, ne abbiamo scelti alcuni, suddividendoli per genere.

I migliori libri di storia romana


Storia di Roma - Indro Montanelli


All’inizio furono solo dei breve racconti, che il giornalista pubblicava negli anni Cinquanta

sulla Domenica del Corriere, ma alla fine del decennio, la Rizzoli decise di farne un unico volume. Il successo fu strepitoso. Tradotto in diverse lingue, è il libro definitivo sulla storia di Roma, soprattutto se, al di là degli accadimenti, vi interessa capire come nacque, si sviluppò e decadde la più potente civiltà del mondo antico.

Lo stesso Montanelli dichiarò che nel libro non ci fossero chissà quali novità, ma il taglio giornalistico, il linguaggio semplice e diretto, l’analisi delle questione politico-economiche, gli aneddoti e la caratterizzazione dei personaggi ne fanno una lettura avvincente ed istruttiva.

Avete sempre desiderato approfondire la storia di Roma, senza dovervi accontentare dei manuali universitari? Avete trovato pane per i vostri denti!



Impero - di Alberto Angela


Chi non apprezza lo stile divulgativo di Alberto Angelo? Autore di programmi televisivi di

successo, quando si tratta di erudirci in fatto di storia, antica e contemporanea, dà sempre il meglio di sé.

Il sottotitolo di questo libro sulla storia di Roma è una premessa a ciò che leggerete: viaggio nell'impero di Roma seguendo una moneta. Questo è infatti il taglio, originale e divertente, scelto dall’autore per catapultarvi nell’antica Roma. Immaginando il passaggio di mano in mano di un sesterzio, l’antica moneta romana, Angela vi porta a passeggio attraverso tutto l’Impero, permettendovi di conoscere abitudini e stili di vita dei nostri antenati.

I nomi dei personaggi sono tutti veri, così come sono reali i personaggi che animano il racconto. Per scriverlo, infatti, l’autore si è affidato a un lungo lavoro di ricerca, che non manca di riportare anche frasi e battute effettivamente pronunciate dai personaggi più famosi, grazie alle testimonianze rese da Ovidio, Marziale e Giovenale.



La vita quotidiana a Roma all’apogeo dell’impero - di Jérôme Carcopino


Da uno dei più grandi studiosi dell’antichità romana, ecco un libro che si addentra nella

quotidianità delle gente comune, vissuta ai tempi degli antichi romani.

Più precisamente, di quella vissuta nel periodo di massimo splendore dell’impero romano, fra il primo e il secondo secolo dopo Cristo. Con uno stile elegante, ma mai supponente, Carcopino affronta i più disparati aspetti della vita della città. Dall’educazione dei figli al ruolo della donna, dall’igiene agli spettacoli nelle arene, dai rapporti con il vicinato al traffico (ebbene sì, da questo punto di vista, poco è cambiato nei secoli), nessun dettaglio sfugge all’occhio attento dell’autore, che riesce a portarvi nel vivo della Roma imperiale, grazie agli odori, i suoni e i sapori di un popolo che ha fatto la storia.

E che vi farà riflettere, con la capacità dimostrata nell’integrare popoli di differenti culture, che convenuti a Roma in cerca di una vita migliore, riescono alla fine, seppure a fatica, a trovare il proprio spazio e il proprio destino.

I migliori romanzi storici ambientati a Roma


Memorie di Adriano - di Marguerite Yourcenar


La definizione più appropriata per questo libro è quella che ne parla come di un flusso di

coscienza. Non è propriamente un romanzo, infatti, non accade nulla di particolare, ma ha il pregio di restituirci un uomo, l’imperatore Adriano, in tutta la sua umanità e cultura.

La scrittrice francese ha sempre avuto una profonda passione per la storia e in questo libro la sfrutta per tratteggiare un ritratto inusuale del grande imperatore romano. Non parla, quindi, solo del grande condottiero, ma di un uomo interessato alla sfera più intima dell'esistenza, quella che ruota intorno al senso della vita, dell’amore, dell’amicizia, ma anche del tradimento e della paura. L’uomo che ne viene fuori è moderno, lucido, estremamente spirituale. Il che non potrebbe essere diverso, visto che Adriano visse a cavallo fra il politeismo delle divinità greco-romane e l’avvento del Cristianesimo.

Una trama che si dipana in forma epistolare, attraverso quelle che l’autrice immagina possano essere delle ipotetiche missive di Adriano, al suo successore Marco Aurelio. Perché leggerlo? Perché vi accorgerete che anche gli imperatori del passato condividevano le vostre stesse passioni e i vostri stessi timori.


Le idi di marzo - di Massimo Valerio Manfredi


Se non avete mai letto nulla di questo scrittore e siete interessati alla storia di Roma,

cominciate da questo libro. Certo, la trama è nota, anzi, arcinota, visto che ruota intorno all’assassinio di Caio Giulio Cesare, un evento che cambiò per sempre la storia di Roma Caput Mundi.

Il motivo per cui vale la pena leggerlo, infatti, non sta nella suspence, che ovviamente non può esserci visto che il finale lo conosciamo tutti, ma nel piacere di lasciarvi coinvolgere in quelle giornate piene di fermento, in cui tutti, detrattori e amici del capo assoluto di Roma, hanno congiurato, anelato, sperato e sofferto.

Un libro di narrativa storica scritto in modo raffinato, che ha il gran pregio di permettervi di approfondire uno degli eventi più importanti e drammatici della storia di Roma.


Donne ai confini dell’impero - di Alberto Costantini


Con questo libro, il saggista e scrittore veneto vi porterà dritti verso i confini più estremi

dell’Impero Romano, quelli in cui la vivace vita sociale e politica della Capitale lascia il posto alle difficoltà delle guarnigioni dei soldati, che ogni giorno difendono la frontiera.

La trama prende le mosse dal matrimonio di una giovane donna, che sposando un ufficiale barbaro dell’esercito romano, lo segue fino ai confini del mondo, fra accampamenti militari e popolazioni straniere ed ostili. Intanto, il mondo così come lo conosceva si sgretola e la Roma del IV° secolo d.C. si trova a dover fare i conti con cambiamenti epocali.

Velia, la protagonista, è una donna forte e volitiva, quasi moderna, ed è solo una delle tante donne di cui l’autore approfondisce la vita: passando dalle nobili alle donne barbare fatte schiave dai romani, il racconto affronta temi quali la schiavitù, la forza della cultura, l’amore, in un turbinio di accadimenti che sono solo l’escamotage per farvi affrontare un viaggio iperrealistico in una Roma che non c’è più.


Imperium - di Robert Harris


Roma è sicuramente stata una delle città più belle e potenti dell’antichità, ma non tutto è

oro quel che luccica. Con questo romanzo storico ambientato a Roma, lo scrittore e giornalista televisivo inglese vi trascinerà nella sua parte più oscura, più corrotta, quella percorsa dal celebre oratore ed avvocato Cicerone, qui raccontato per bocca del suo fedele servo, Tirone.

Ovviamente la trama si basa sulla storia, ma è in gran parte romanzata, perché gli scritti originali sono andati perduti alla fine dell’Impero Romano. Questo non significa però, che non possiate ripercorrere l’ascesa al potere di un uomo provinciale e privo di solidi appoggi politici, che sfruttando l’amicizia con personaggi potenti, riesce a raggiungere la posizione tanto agognata all’interno del Senato. Un viaggio nella corruzione e nel potere del denaro, per ricordarvi che cambiano i tempi, ma la natura umana rimane sempre la stessa.

I migliori romanzi ambientati nella Roma contemporanea


Che la festa cominci - di Niccolò Ammaniti


Un’opera molto discussa, questa. Partorito dalla fervida immaginazione di uno degli autori

contemporanei italiani più di successo, questo libro è ambientato nella Roma dei nostri giorni, una città quindi caotica, malsana, percorsa da personaggi di dubbio spessore umano, quasi metafora dei tempi.

La trama è folle: un gruppo ci amici, la pianificazione di un delitto, sacrifici umani e misteriosi uomini talpa che vivono nei sotterranei della città, fuggiti dal regime comunista. Un libro difficile da leggere, ma che ha il pregio di rappresentare in modo divertente e dissacrante il degrado della Capitale e, di riflesso, quello di un’intera nazione.




Suburra - di Giancarlo de Cataldo e Carlo Bonini


Scritto a quattro mani dall’ex magistrato Giancarlo di Cataldo e dal giornalista Carlo Bonini,

Suburra affronta il tema della criminalità e della sete di potere di coloro che vivono ai margini della società.

Protagonista del romanzo è Samurai, un personaggio atipico, freddo e calcolatore, portato sullo schermo da un magnifico Claudio Amendola nel film tratto dal libro, che è pieno di personaggi secondari, che si affaccendano e rischiano e combattono per un posto al sole.

Ambientato ai nostri giorni, il racconto si snocciola attraverso le strade di Roma, raccontata con gli occhi di chi la vive davvero, da una e dall’altra parte della barricata. Una Roma in cui i rapporti di potere sono sempre meno chiari, pronti come sono a cambiare per un evento fortuito. Un romanzo a metà fra finzione e verità, che non vi lascerà indifferenti.



Ragazzi di vita - di Pier Paolo Pasolini


Pronti a fare un tuffo nella periferia romana degli anni Cinquanta? Siete avvisati: l’atterraggio

non sarà morbido. Considerate solo che con questo libro, la società perbenista di quegli anni trascinò il grande scrittore in tribunale, dove gli toccò difendersi dall’accusa di oscenità.

Il romanzo, con linguaggio esplicito, reso ancora più duro dal dialetto romanesco utilizzato, narra infatti delle giornate di un gruppo di ragazzi che, nelle borgate della Capitale, tentano di sopravvivere grazie a piccoli furti e prostituzione. Un’occhiata impietosa a un sottoproletariato che non esiste più e a una Roma che sembra prendere vita solo nelle periferie abbandonate a se stesse, in cui il decadimento sociale e culturale è l’humus ideale per il proliferare di soggetti a rischio, ma dotati di un’umanità senza pari.


Romanzo Criminale - Giancarlo De Cataldo


Er Libanese, er Freddo, er Dandi, così si chiamavano tra di loro tre fra personaggi più

incredibili che Roma abbia mai partorito. Tre giovani che poco avevano in comune l’un con l'altro, se non la voglia di emergere. E che fanno tre ragazzi degli anni 70 che vogliono mangiarsi Roma “a mozzichi”? Mettono su una banda e in poco tempo riescono a mettere il naso in alcuni fra i più importanti affaire della capitale.

Questa è la trama del romanzo, ma di immaginario c’è poco o nulla. Questa è la storia della Banda della Magliana, feroce gruppo criminale che per anni tenne sotto scacco polizia, magistratura e politica. Avvincente, affascinante e decisamente noir, questo romanzo è tutto ambientato nella Capitale, fra un centro frequentato dal bel mondo e periferie in cui strani personaggi tentano di diventare qualcuno, affidando le proprie sorti a spaccio di droga e rapine. Un libro potente, portato sia sul grande schermo da Michele Placido nel 2005, sia in TV, grazie all’acclamata serie andata in onda dal 2008 al 2010.


La Storia - di Elsa Morante


Se vi interessa leggere un libro su Roma che possa anche stimolare ed approfondire la vostra

memoria storica, l’avete trovato. Ambientato a cavallo fra la seconda guerra mondiale e il dopoguerra, questo libro restituisce le incredibili sofferenze di chi, sopravvissuto ai bombardamenti di cui la Capitale fu bersaglio, muore a poco a poco, fra malattie, difficoltà economiche, emarginazione e fame.

L’autrice racconta, una della scrittrici italiane contemporanee piú importanti piuno spaventoso spaccato del nostro passato attraverso la vita della protagonista, madre e donna in uno dei periodi più faticosi del nostro paese, quello in cui ci si doveva rialzare dopo anni di dittatura e follia. Ma nonostante i suoi sforzi, l’epilogo sarà tragico, a ricordarci che le ferite della guerra non guariscono con la ricostruzione.

Scritto in italiano, con evidenti e significative tracce di romanesco, questo romanzo vi permetterà di fare una passeggiata in una Roma dura e a tratti impietosa, al punto che l’autrice fu duramente criticata. Ma la responsabilità del dolore dei suoi personaggi non è sua, quanto di chi quel dolore lo causò, con crudele calcolo.


Le migliori guide su Roma


I segreti di Roma - di Corrado Augias


Prima di essere uno scrittore, l’autore è un giornalista, che in quanto tale scrive con uno stile

asciutto, ma allo stesso tempo elegante. Questo è un libro adatto per chi è attratto dalla storia, ma non ama perdersi in un noioso succedersi di date e nomi.

Il pregio di quest’opera è quella di portarvi per mano lungo i secoli, dalla fondazione della città ai giorni nostri, permettendovi di scoprila attraverso il racconto di luoghi e personaggi che di Roma Caput Mundi sono stati i protagonisti indiscussi. Non è una guida turistica, non è un romanzo, non è un saggio. Quindi cos’è? È un libro da leggere per immergersi in quelle storie che vengono ignorate dai libri di storia: aneddoti, spiegazioni e curiosità per poter finalmente dire di conoscere la storia della Capitale.


101 cose da fare a Roma almeno una volta nella vita - di Ilaria Beltramme


Passeggiare nel Foro Romano, certo. Visitare il Colosseo, ovvio. Perdersi in uno dei suoi

immensi parchi cittadini, scontato. Ma di cose curiose da fare nella Capitale ce ne sono parecchie e questo libro su Roma intende farvele scoprire tutte.

L’autrice è una romana doc e che sia innamorata della sua città natia emerge prepotentemente da quest’opera, che vuole accompagnarvi in 101 esperienze uniche, possibili solo nella Città Eterna. Bere dai nasoni, le tradizionali fontanelle pubbliche di Roma, visitare le periferie rese celebre da Pasolini, gustare i piatti della tradizione gastronomica della città, scovare le opere dei grandi artisti del passato, sono solo alcuni degli inviti che l’autrice, con garbo, vi esorta ad accettare.

Se volete conoscere Roma davvero, questa è una guida del tutto alternativa, che vi consentirà di entrare a contatto con quelle realtà troppo spesso tralasciate dalle guide turistiche.


Lonely Planet Roma


Considerate alla stregua di una bibbia, le guida Lonely Planet rappresentano da sempre la

scelta obbligata per chi vuole viaggiare low cost, senza per questo rinunciare a scoprire la vera essenza di un paese.

Nate nel 1973 per volontà di due viaggiatori di ritorno dal famoso Hippie Trail, sono diventate in poco tempo le guide di viaggio più lette al mondo, anche perché coprono praticamente l’intero globo. Poteva dunque mancare una guida Lonely Planet su Roma? Ovviamente no, anzi, ne esiste più di una.

C’è la classica guida Lonely Planet, ricca di strumenti efficaci per la pianificazione del viaggio e di notizie interessanti per capire cosa visitare e come muoversi in città. C’è la versione pocket, comunque corredata di cartina, con decine di itinerari turistici, per farvi perdere nelle meraviglie della capitale, senza perdervi davvero. E poi c’è una vera e propria guida turistica destinata ai bambini, che con linguaggio semplice, riesce ad incuriosire i piccoli lettori e ad invogliarli ad approfondire la storia e i punti di interesse turistico di una città tutta da scoprire. Perfetta per i vostri figli, soprattutto se state per partire per Roma Caput Mundi!



Leggete almeno un paio di questi libri su Roma e vedrete: scoprirete una città a cui non si può rifiutare il cuore. Perché per dirla con uno slogan calcistico, Roma non si discute, si ama.

300 visualizzazioni0 commenti